http://www.vegpyramid.info    

mercoledì 30 gennaio 2008

Frode - Societe Generale

La sicurezza It è all'origine della frode colossale alla Societe Generale

Il trader francese non era un hacker, ma possedeva limitate competenze
informatiche: eppure ha creato una voragine di almeno 5 miliardi di
euro. La parola agli esperti di security


La sicurezza It torna sotto la lente, dopo il buco colossale da 5
miliardi di euro (che forse ammonta a dieci volte tanto, 50
miliardi) causato da un piccolo trader alla blasonata banca francese
Societe Generale.

Il trader francese che ha causato la frode non era un hacker, ma aveva
limitate competenze informatiche: com'è stato possibile una simile
disfatta della security?

Ancora molti dettagli devono venire alla luce per capire cosa abbia
fatto veramente Jerome Kerviel, lo spericolato trader di Societe Generale.
Tuttavia dagli elementi in mano agli esperti di sicurezza, sappiamo che:
l'hacker si loggava con le credenziali dei suoi colleghi, ma Richard
Stiennon punta il dito contro il gruppo di risk management di SocGen:
non avevano di meglio delle password per evitare una truffa così
enorme? Gli istituti finanziari che hanno rifiutato forti controlli di
autenticazione, devono decisamente rivedere i loro modelli di rischio.

Inoltre ci si chiede come sia possibile che un ragazzo che conosceva solo Microsoft
Office, Visual Basic e poco altro, sia stato in grado di far crollare le borse europee con un il buco della Societe Generale.

Esistono software per evitare e prevenire attività non autorizzate.
Il dubbio è il seguente: Societe Generale aveva un sistema di sicurezza
costantemente aggiornato? Finché questo interrogativo rimarrà senza risposta,
non si capirà esattamente cosa sia avvenuto nella frode del secolo.
Una frode che ha comunque origine in una scarsa o lacunosa sicurezza It.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

E a propostito di sicurezza, sentite cosa propone CISCO, allargando la portata della Self Defending Network con nuovi apparati Asa che combinano firewall e Vpn. Switch Catalyst a 10 Giga.

Arriva una nuova serie di appliance che uniscono funzionalità
di firewall e Vpn e sono state progettate per reti ad alte prestazioni.

Le nuove Adaptive Security Appliance della serie 5580 propongono un
firewall in grado di scalare il suo throughput fino a 20 Gbps. Inoltre
l’apparato può concentrare su di sé fino a 10 mila utenti remoti
collegati in modalità Vpn sia di tipo Ssl che di tipo Ipsec.

Si tratta di tre modelli ad alte prestazioni che in quello della fascia più alta
consente la gestione di 2 milioni di collegamenti simultanei e supporta
applicazioni a largo consumo di dati come il video o l’utilizzo di storage di tipo San.

Ma tra le novità proposte da Cisco al recente evento Cisco Networkers
2008 ci corre l’obbligo di segnalare altri prodotti come Waas Mobile,
una soluzione software per l’accelerazione e la messa in sicurezza delle
connessioni da postazioni mobili e una nuova serie di switch Catalyst
di livello enterprise in cui è stata particolarmente curata
l’alimentazione elettrica delle porte Ethernet attraverso una soluzione
PoE Enhanced e l’introduzione di porte in grado di arrivare ai 10 Gigabit.

sabato 26 gennaio 2008

Lectio doctoralis, Richard Stallman

Questa è la «lectio doctoralis» che Richard Stallman ha tenuto ricevendo la Laurea ad honorem in Ingegneria Informatica all'Università di Pavia, il 24 Settembre 2007.

L'innovazone può creare ricchezza e, talvolta, questa ricchezza può portare una prosperità economica diffusa, specialmente in assenza di un'economia neo-liberista che impedisca tale risultato.

Ma l'innovazione ha effetti molto più importanti della ricchezza o addirittura della prosperità economica: la democrazia è stata un'innovazione, il fascismo è stata una innovazione. Oggi, in Italia, vediamo innovazione nell'incriminare i pescatori che hanno salvato alcuni naufraghi da morte certa: l'innovazione può influenzare direttamente la nostra libertà, che è più importante di qualunque altra cosa. L'innovazione può influenzare la solidarietà sociale, in bene o in male.

Perciò, quando consideriamo il progresso tecnico nell'informatica o nel software, la domanda più importante da porre è «Come tutto ciò influenza la nostra libertà? Come influenza la nostra solidarietà sociale?». Da un punto di vista tecnico si tratta di progresso, ma è davvero progresso in termini sociali ed etici, o non si tratta invece di regresso?

Nel corso della mia carriera di programmatore, mentre gli elaboratori che prima erano usati solo da specialisti ed appassionati diventavano uno strumento di uso comune, vi è stato un notevole sviluppo tecnico, ma accompagnato da una terribile regressione sociale ed etica. In effetti, quasi tutti coloro che usano un computer hanno iniziato ad usarlo all'interno di un sistema sociale che può solo essere descritto come una dittatura.

Lo sviluppatore del programma controlla ciò che il programma fa. Se lo usate, lo sviluppatore controlla ciò che potete fare e ciò che non potete fare, e controlla ciò che il programma fa per voi. Perciò, il software che credete sia vostro non è nelle vostre mani per servirvi ma per controllarvi. Aziende come Microsoft e Apple hanno progettato il software con la specifica intenzione di imporvi restrizioni.

Windows Vista è principalmente un miglioramento nel come imporre restrizioni all'utente; ecco perché abbiamo aperto la campagna badvista.org. Alla fine di questa cerimonia vi offrirò all'esterno dell'edificio degli adesivi creati per tale campagna, se volete aiutare a spiegare alla gente perché non dovrebbe fare il «downgrade» (passo indietro) verso Vista.

Apple ha progettato il proprio software specificamente per imporre restrizioni agli utenti, è una tecnica nota come DRM o «Digital Restriction Management» (Gestione Digitale delle Restrizioni). Partecipiamo alle proteste contro Apple come partecipiamo alle proteste contro Microsoft: potete consultare defectivebydesign.org per avere informazioni su come partecipare.

Google ha progettato il proprio software specificamente per imporre restrizioni agli utenti. È la natura del programma «Google Earth»: è fatto così proprio per imporre restrizioni a chi lo usa. Ovviamente, non si tratta di Software Libero, perché il Software Libero si sviluppa sotto il controllo democratico dei suoi utenti. Tramite le quattro libertà: la libertà di usare il programma come si desidera, la libertà di studiare il codice sorgente e modificarlo perché il programma faccia ciò che si desidera, la libertà di distribuire copie letterali del programma che si è ricevuto (è la libertà di aiutare il proprio prossimo), la libertà di distribuire copie della propria versione modificata (è la libertà di contribuire alla propria comunità). Con queste quattro libertà sono gli utenti, individualmente e collettivamente, che decidono.

è per questo che il Software Libero non può essere progettato per imporre restrizioni: un progetto può svilupparsi in senso restrittivo solo in presenza di un dittatore, quando qualcuno ha il potere di controllare cosa il programma faccia o non faccia. Quando il controllo è nelle mani degli utenti, quando gli utenti possono avere il controllo sul proprio uso del computer, nessuno ha un potere tale da permettergli di imporre funzionalità malevole per limitare gli utenti, per spiarli, per aggredirli. Se usate MacOS o Vista, siete completamente succubi dello sviluppatore di quel sistema operativo. Tali sviluppatori hanno il potere di cambiare a loro discrezione il software che gira sul vostro elaboratore ogni qual volta la macchina è collegata alla rete. L'utente non ha più nemmeno la possibilità di dire sì o no. Il sistema stesso è un'unica, enorme, falla.

Al contrario, con il Software Libero, voi decidete cosa fa il vostro computer, quindi esso sarà al vostro servizio invece di soggiogarvi. Il problema del Software Libero è perciò non un problema tecnico, ma un problema etico, sociale e politico. è un problema di diritti umani per gli utenti del software.

Gli sviluppatori di software proprietario dicono «nessun diritto, siamo noi che abbiamo il controllo, noi che dobbiamo avere il controllo; noi pretendiamo il controllo totale di quello che il vostro computer fa; implementeremo alcune funzionalità e ve le lasceremo usare, ma allo stesso tempo possiamo spiarvi mentre le usate, e possiamo rimuoverle quando vogliamo». Al contrario, gli sviluppatori di Software Libero rispettano la vostra libertà, perché questo è il dovere etico di ogni sviluppatore di software: rispettare la libertà degli utenti dei propri programmi. La creazione di software proprietario e soggiogante può talvolta essere remunerativa ma non è mai etica, quindi non dovrebbe mai avvenire.

Ma sta a voi far diventare quest'idea realtà. Io, da solo, posso enunciare questi propositi, ma da solo non posso realizzarli. Dobbiamo lavorare tutti insieme per realizzare libertà e democrazia per gli utenti informatici. Questa libertà e questa democrazia sono oggi fondamentali per godere di libertà e democrazia in altri aspetti della vita. Proprio ora, alcuni dei più grandi fornitori di servizi Internet degli Stati Uniti stanno facendo censura politica della posta elettronica. La posta proveniente da un'importante organizzazione chiamata «truth out» (fuori la verità), di cui forse avete visto il sito truthout.org, viene bloccata da Yahoo, Hotmail e WebTV, per cui i loro abbonati non possono riceverla. E ciò sta andando avanti da più di una settimana, nonostante le proteste da parte di molti utenti di tali aziende. Sembra che le aziende pensino di essere ormai a un punto in cui possono tranquillamente ignorare ciò che si dice di loro.

Tutte le forme di libertà a cui teniamo vengono trasformate quando le attività ad esse correlate vengono svolte tramite un calcolatore. Dobbiamo perciò ri-fondare queste libertà in modo da poterne godere mentre usiamo la tecnologia digitale. Una parte fondamentale di questa ri-fondazione è pretendere che il software che usiamo sia sotto il nostro controllo.

Non tutti desiderano essere programmatori, non tutti possono imparare personalmente come studiare e come modificare il codice sorgente. Però, in un mondo dove il software sia libero chiunque può, se lo ritiene necessario, pagare qualcun altro per effettuare le modifiche; può convincere un parente programmatore a modificare il software per conto suo, se lo ritiene veramente importante. Potrebbe anche fare una colletta con altri utenti per assumere un programmatore. E il semplice fatto che ci siano milioni di programmatori in grado di studiare e modificare i programmi significa che ove vi siano comportamenti malevoli quasi sicuramente qualcun altro, con le capacità necessarie, troverebbe e correggerebbe il malfunzionamento, e voi trovereste la versione corretta senza fare sforzi eccessivi. Perciò avremmo tutti beneficio, sia i programmatori che i non programmatori, dalle libertà che ci vengono garantite dal software. La libertà di cooperare e la libertà di controllare personalmente la nostra vita. Queste libertà vanno di pari passo perché entrambe rappresentano l'opposto della sottomissione al potere di uno sviluppatore dittatoriale, che può prendere unilateralmente decisioni che nessun altro ha la possibilità di modificare.

Il Software Libero ha una relazione speciale con le Università, anzi con le scuole di ogni ordine e grado; questo perché il Software Libero favorisce l'istruzione, mentre il software proprietario la vieta. Non c'è compatibilità tra l'istruzione e il software proprietario: non da un punto di vista etico.

Il codice sorgente e i metodi realizzativi del Software Libero sono parte del sapere umano; la missione di ogni scuola è la diffusione del sapere. Il software proprietario non è parte del sapere umano, è un sapere segreto e confinato, che le scuole non sono autorizzate a diffondere. Le scuole che si accorgono di ciò escludono dai propri edifici il software proprietario; e così dovrebbe fare ogni scuola. Non solo per risparmiare denaro (un ovvio vantaggio che stuzzicherà immediatamente molti dirigenti scolastici), ma anche per ragioni etiche. Per esempio, perché molti sviluppatori di software proprietario offrono sconti e copie gratuite del proprio software non libero a scuole e studenti?

Mi è stato detto che Microsoft ha offerto uno sconto ai dipendenti di questa università che volessero accettare le nuove luccicanti catene di Windows Vista. Perché Microsoft fa tale offerta? Forse perché vuole contribuire all'istruzione? Ovviamente no. Piuttosto, Microsoft e altre aziende simili vogliono trasformare l'università in uno strumento per imporre alla società intera la dipendenza nel software soggiogante. Si sono accorti che se introducono il loro software nelle scuole, gli studenti imparano ad usarlo e finiscono per dipenderne. Sviluppano una dipendenza. E dopo la laurea possiamo stare sicuri che Microsoft e queste altre aziende non offriranno loro altre copie scontate. In particolare, non le offriranno alle aziende per cui questi non-più-studenti lavoreranno. Così gli sviluppatori di software fanno pressione sulle istituzioni scolastiche, per poi fare pressione sulla società e spingerla in fondo a un baratro. Questa è una cosa che la scuola non dovrebbe accettare, è l'opposto dello scopo della scuola: costruire una società forte, capace, indipendente e libera. La scuola dovrebbe insegnare ai propri studenti ad essere cittadini di una società forte, capace, indipendente e libera. Questo vuol dire insegnare l'uso del Software Libero, non del software proprietario. Perciò, nessun corso di questa università dovrebbe insegnare software proprietario.

Ma per chi è portato a diventare un bravo programmatore, c'è un altro motivo per cui le scuole devono insegnare ed usare Software Libero: dall'età di circa 13 anni, alcuni ragazzi sono affascinati dal software e vogliono sapere tutto su come funziona il loro computer e il loro sistema operativo. Chiederanno quindi ai loro insegnanti come funziona, e se si tratta di software proprietario l'insegnante dovrà dire «mi spiace, è un segreto e non puoi saperlo»; non c'è spazio per l'istruzione. Ma se si tratta di Software Libero, l'insegnante potrà spiegare i concetti di base e poi dire «questo e il codice sorgente, leggilo e capirai tutto». Così questi brillanti programmatori in erba potranno leggere l'intero codice sorgente, poiché ne sono affascinati, e potranno imparare una cosa molto importante: come programmare bene. Non occorre insegnare loro come programmare, perché per loro è ovvio come fare, ma programmare bene è un'altra questione: si può imparare solo leggendo molto codice e scrivendo molto codice. Solo il Software Libero offre tale opportunità.

Ma c'è una ragione particolare [per insegnare il Software Libero nelle scuole], ed è l'educazione civica. Come noto, la scuola non deve insegnare solo i fatti e le competenze ma prima di tutto la buona educazione, l'abitudine di aiutare il proprio prossimo. Perciò ogni corso, ad ogni livello di scuola, dovrebbe avere questa regola: «se gli studenti portano in classe del software, non devono tenerlo per sé ma devono condividerne copie con il resto della classe».

D'altronde, la scuola deve svolgere il proprio ruolo; essa ha il ruolo di essere un buon esempio. Quindi ogni scuola dovrebbe portare in classe solo Software Libero e porsi con il proprio software a modello della pratica di disseminare il sapere, costruendo una società forte, capace, indipendente e libera, incoraggiando la buona educazione e l'aiuto alle altre persone. Ogni scuola deve migrare al Software Libero, e io chiedo a voi, a quelli di voi che sono docenti, impiegati o studenti di questa università, di lavorare insieme per attuare la migrazione al Software Libero di questa università, la migrazione completa, nell'arco di qualche anno. Si può fare nell'arco di qualche anno, a patto di fare un passo significativo ogni anno. Altre università lo stanno facendo o lo hanno fatto; anche voi lo potete fare. Occorre solo rifiutare l'inerzia sociale come ragione per scivolare sempre più in fondo al baratro.

Per chi vuole, alla fine della cerimonia all'esterno della sala avrò varie cose della Free Software Foundation che potreste trovare interessanti. Potete appoggiare la Free Software Foundation andando su fsf.org e diventando membri. Per avere informazioni sul movimento del Software Libero e sul sistema operativo GNU, come pure per trovare le distribuizioni completamente libere del sistema operativio GNU/Linux, visitate gnu.org.

Grazie.

venerdì 25 gennaio 2008

Peer-to-peer legale ?


Questa notizie ha come fonte
(ITnews) - Roma -


Scaricare file via Internet attraverso i software peer to peer non è reato. Lo ha deciso oggi il Tribunale di Roma. Il pubblico ministero di Roma, Paolo Giorgio Ferri, ha archiviato un'inchiesta basata su una denuncia contro un utente che attraverso il programma di condivisione emule aveva effettuato il download di materiale coperto dal diritto d'autore ai sensi dell'articolo 14 delle legge 248/2000.

Il giudice ha chiuso il fascicolo motivando la sua decisione "in assenza di una legislazione che crei una fattispecie ad hoc, non appare possibile dare rilevanza in questa sede ad un fenomeno assai diffuso, di difficile criminalizzazione ed avente accertamenti quasi impossibili in termini di raccolta della prova".

Lo stesso ha però inoltre che "non sempre è ravvisabile quel lucro espressamente richiesto dalla norma penale» anche se è «indiscusso che sia colui che è download (chi acquisisce il dato), che colui che è upload (fornitore del dato) commetta un torto di natura civilistica per i diritti d'autore, comunque evasi". Soddisfatto Fiorello Cortiana, (verdi) esponente della consulta sulla governance di internet: "Il Tribunale di Roma ha molto saggiamente distinto le responsabilità personali delle azioni messe in atto nello spazio virtuale di internet da quelle dei servizi e delle applicazioni per la navigazione in rete.

giovedì 24 gennaio 2008

WAN - Sony Vaio SZ70 e TZ30

Sony Vaio SZ70 e TZ30: la dotazione e gli approfondimenti

Ideati per i professionisti che hanno necessità di connettersi ovunque, i nuovi Vaio serie SZ70 e TZ30 di Sony integrano il sistema Vaio “everywair”, che sfrutta la connessione a Internet a banda larga HSDPA (High Speed Downlink Packet Address), che utilizza le reti di telefonia mobile per consentire la connessione a Internet con velocità fino a 3,6Mbps .
I nuovi Vaio sono anche equipaggiati con la doppia antenna “Diversity” per potenziare la qualità del segnale nelle zone in cui è debole, con un miglioramento dichiarato del 20% rispetto ai sistemi ad antenna singola. L’hardware che occorre per la connettività è integrato, quindi non occorrono schede esterne, basta inserire la SIM nel notebook. La gestione delle connessioni è invece gestita dal software VAIO Smart Network, che visualizza tutte le reti disponibili.
In sostanza, dov'è presente la copertura di rete sarà possibile accedere a Internet mediante la banda larga. Entrambe le Serie SZ70 e TZ30 sono dotate di webcam MotionEye integrata e di microfono, sono pertanto perfettamente equipaggiate anche per la videocomunicazione.

E’ di questa mattina la notizia dell’annuncio di Sony della nascita di due nuovi Vaio SZ70 e TZ30, che hanno come carattteristica peculiare la funzionalità Wireless WAN (WWAN) integrata. Il Product Manager dei notebook Sony, Franco Boero, ha anticipato l’arrivo di questi due prodotti, che hanno caratteristiche a mio avviso molto interessanti aldilà della connettività.

VAIO Serie SZ70
I Vaio Serie SZ70 sono ultraportatili indirizzati al settore business, con un rivestimento in fibra di carbonio per sposare leggerezza e robustezza (il peso è di 1,79 kg). Il display in dotazione è un WXGA da 13,3” fabbricato con tecnologia X-black. Come nella precedente serie, inoltre, non manca l’interruttore proprietario “Stamina Mode” per switchare dalla grafica integrata a quella dedicata, entrambe in dotazione. Nel primo caso le prestazioni saranno leggermente inferiori, ma si avrà il vantaggio di un’autonomia dichiarata di oltre 5 ore, mentre nel secondo caso si potranno avere prestazioni grafiche superiori, necessarie per le applicazioni più impegnative.
Come potrete vedere dalla tabella delle caratteristiche che pubblico di seguito, altra novità interessante di questo prodotto è la presenza del processore di serie Penryn.

A riguardo, il Product Manager dei notebook Sony Franco Boero ha dichiarato in un’intervista che Sony è perfettamente in linea con Intel per quanto riguarda la dotazione dei nuovi processori su tutta la linea di prodotti Mobile. Sony, rimasto unico produttore di portatili con fornitore unico Intel, garantisce che entro la seconda settimana di febbraio i modelli con processore Penryn saranno disponibili sui canali di vendita retail (quindi parliamo del settore consumer), mentre entro fine febbraio tutti i nuovi modelli Penryn Based saranno in vendita in tutti i canali, compresi quelli tipicamente business.

Modello

VGN-SZ71VN/X

Sistema operativo

Windows Vista Business

CPU

Intel Core 2 Duo T9300 a 2,5 GHz

RAM

4 GB DDR2 SDRAM

Hard disk

250 GB

Scheda video

Nvidia GeForce 8400M GS con 1343 MB di memoria grafica totale disponibile (Speed Mode)

Unità ottica

DVD+-RW/+-R DL/RAM

Schermo

WXGA da 13,3” con tecnologia X-black LCD e illuminazione LED

Sicurezza

Riconoscimento impronte digitali; TPM

Comandi speciali

Interruttore “Stamina Mode”

Connettività wireless

WWAN a 3,6 Mbps con tecnologia HSDPA e sistema Vaio “everywair”, antenne Diversity Rx; Intel wireless LAN 802.11 a b g Draft n; Bluetooth

Peso

1,79 kg

Software incluso

Adobe Acrobat Standard 8.0, Adobe Reader 8.0, Microsoft Works 8.5, Microsoft Office Ready 2007 (60 giorni Try & Buy), Adobe Photoshop Elements 6.0, Easy Media creator 9, WinDVD 8.0 for VAIO

Struttura chassis

Coperchio e base in fibra di carbonio

VAIO Serie TZ30
Come l’altro modello appena annunciato, anche il TZ30 offre uno chassis realizzato in fibra di carbonio, e si distingue per la tastiera, che stando alle dichiarazioni del produttore, è stata ispirata alle pietre sommerse caratteristiche dei giardini giapponesi. Lo schermo LCD ha una diagonale utile di 11,1” ed è fabbricato con tecnologia X-black, ha un formato 16:9 e vanta la tecnologia di retroilluminazione LED. Il coperchio ha uno spessore di 4 millimetri, e il peso complessivo del prodotto è di 1,24 kg. L’autonomia dichiarata dal produttore è fino a 7 ore.

Modello

VGN-TZ31VN/X

Sistema operativo

Windows Vista Business

CPU

Intel Core 2 Duo U7700 a 1,33 GHz

RAM

2 GB DDR2 SDRAM

Hard disk

120 GB

Scheda video

Intel Graphics Media Accelerator 950

Unità ottica

DVD+-RW/+-R DL/RAM

Schermo

WXGA (1366 x 768) da 11,1” con tecnologia X-black LCD, fedeltà cromatica del 72% e illuminazione LED

Sicurezza

Riconoscimento impronte digitali; TPM

Comandi speciali

AV Mode, tasti AV

Connettività wireless

WWAN a 3,6 Mbps con tecnologia HSDPA e sistema VAIO “everywair”, antenne Diversity Rx; Intel wireless LAN 802.11 a b g Draft n; Bluetooth

Peso

1,24 kg

Software incluso

Adobe Acrobat Standard 8.0, Adobe Reader 8.0, Microsoft® Works 8.5, Microsoft Office Ready 2007 (60 giorni Try & Buy), Adobe Photoshop Elements 6.0, Easy Media creator 9, WinDVD 8.0 for VAIO

Struttura chassis

Coperchio e base in fibra di carbonio


martedì 15 gennaio 2008

Ibm software di ricercha semantica nelle email

Un progetto che integra collaborazione online e software open source ha dato vita a Omnifind Personal Search

Il centro americano di ricerche Ibm collocato nella californiana Almaden Valley è al lavoro su diverse tecnologie. Tra di queste c’ è un nuovo software di ricerca in grado di estrarre le informazioni più rilevanti per chi è alle prese con le sue applicazioni di email.

Come spiegano i ricercatori di Ibm, “con gigabyte di storage di posta elettronica a disposizione praticamente di tutti, l’e-mail si è evoluta da semplice strumento di comunicazione a database personale in cui si conservano grandi quantità di informazioni preziose”. Omnifind Personal Email Search dimostra come “la tecnologia avanzata di Ibm consenta di accedere rapidamente e facilmente alle precise informazioni di cui abbiamo bisogno, proprio quando ne abbiamo bisogno” .

Il software prende il nome dalla linea Ibm per questo genere di applicazioni e porta la sigla di Iopes , Omnifind Personal Email Search. Utilizza in modo intelligente algoritmi particolari in grado di mettere ordine a query incomplete ed estrarne l’informazione rilevante come numeri di telefono, persone, presentazioni, documenti, eventi ed immagini. Iopes consente inoltre agli utenti di creare, salvare e condividere le ricerche personalizzate per l'utilizzo futuro.

Il tool di ricerca semantica è disponibile gratuitamente su AlphaWorks (http://www.alphaworks.ibm.com/tech/emailsearch).

AlphaWorks è una comunità online che offre al mondo esterno la possibilità esclusiva di osservare il lavoro in corso nei laboratori di ricerca e sviluppo Ibm, illustrandone i risultati e rendendoli disponibili gratuitamente. Prima del rilascio su AlphaWorks, Iopes è stato testato all’interno della società da early adopter che partecipano al Technology Adoption Program. Questo programma invita gli appassionati di tecnologia a testare il software in fase iniziale e a collaborare con i team di sviluppo proponendo idee e fornendo un feedback. Circa 100 mila dipendenti sono iscritti al Technology Adoption Program e i partecipanti alla comunità per il test di questo programma hanno giudicato Iopes una delle dieci migliori soluzioni offerte.

Il software, che non è ancora un prodotto definitivo, è l’ultima innovazione in un filone, quello della ricerca per le aziende sulle loro intranet, largamente battuto da Google, Microsoft, Fast ( Fast Search and Transfer) e Autonomy. Disponibile come plug-in per Lotus Notes e Microsoft Outlook, questo tool di ricerca email comprende concetti di ricerca comuni quali date, orari e numeri di telefono. Altri parametri di ricerca, quali richieste di incontri o sedi specifiche, possono essere definiti e utilizzati in tempo reale senza alcuna competenza di programmazione. Tali concetti definiti dall’utente possono essere condivisi tra più soggetti e utilizzati per creare un sistema di ricerca più personalizzato. Iopes è stato creato grazie a un progetto di collaborazione che ha coinvolto anche i centri di ricerca di Haifa (Israele) e Delhi (India).

Il software utilizza la Unstructured Information Management Architecture (Uima), un’architettura di ricerca open source in grado di aiutare le organizzazioni a creare nuove tecnologie di analisi per realizzare più valore dalle informazioni non strutturate, scoprendo relazioni, identificando modelli e prevedendo gli esiti. Sviluppata in origine da Ibm, Uima è ora un progetto presso la Apache Software Foundation .

Uima è già utilizzata per consentire funzioni di analisi di testo, estrazione e ricerca concettuale in altre parti del portafoglio di ricerca Omnifind, tra cui Enterprise Edition, Analytics Edition e Yahoo! Edition.

Cisco, il networking diventa visivo

L’utenza chiede video e le nuove soluzioni di Cisco lo supportano


La svolta, o almeno il grande interesse, di Cisco per il mondo dei consumatori ha trovato una conferma di inizio d’anno all’ edizione 2008 dell’International Consumer Electronic Show . Le dimostrazioni di Cisco hanno preposto esperienze di Visual Networking, che combinano le tecnologie di streaming video digitale ed applicazioni di social networking.

Il video su internet costituisce oggi il 40% del traffico online. Il Visual Networking rende possibile creare contenuti video in modo trasparente per poi personalizzarli, memorizzarli e trasmetterli utilizzando una unica rete che integra collegamenti fissi e senza fili.
“Il video è l’onda in arrivo che cambierà il volto di Internet” ha dichiarato John Chambers, presidente di Cisco. “Cisco guida questa trasformazione del mercato, offrendo ai consumatori più scelta, più semplicità di esplorazione dei contenuti, più qualità video, e interazioni più veloci e personalizzate”.

Cisco però non ha fatto solo demo , ma ha presentato soluzioni già disponibili o di imminente rilascio , dando largo spazio in particolare anche alla sua divisione Linksys. Tra queste sono da segnalare i set-top box IP di nuova generazione (IP Ngn) presentati da Cisco arricchiscono la fruizione casalinga di contenuti, offrendo numerosi servizi aggiuntivi quali la trasmissione di dati, voce e video sui più diversi schermi: dalla tv al pc alla console di gioco, fino ai cellulari e ad altri strumenti ancora.

Per la casa in rete, destinati ai Service Provider ed al settore Retail , i prodotti Linksys Media Center Extender possono essere usati sui pc dei principali produttori per trasmettere video (incluso l’ home video), Tv in diretta, film, musica e foto sui vari strumenti presenti in casa.

Protezione dati sensibili


Solo un'azienda su dieci protegge i dati sensibili


Una ricerca condotta dall'IT Policy Compliance Group rivela le azioni vincenti nella tutela dei dati sensibili

Solo un'azienda su dieci è in grado di proteggere in maniera adeguata i propri dati sensibili. E' quanto emerge dal nuovo report "Core Competencies for Protecting Sensitive Data" annunciato oggi dall’It Policy Compliance Group. L'analisi, che include il feedback di oltre 450 organizzazioni a livello mondiale, mette in luce come solo un'azienda su dieci sia in grado di proteggere in maniera adeguata i propri dati sensibili. Lo studio analizza inoltre le variabili che creano la differenza fra aziende "Leader" e realtà meno capaci nei confronti della protezione dei dati, definite "Laggard", offrendo un approfondimento sulle best practice che possono contribuire a migliorare questa disciplina, incrementare i livelli di conformità e consentire un vantaggio competitivo sostenibile.

Uno dei risultati più sorprendenti della ricerca è la correlazione fra protezione dei dati sensibili e livelli di conformità normativa: le aziende che sanno ben tutelare le informazioni sensibili prestano molta attenzione anche al rispetto delle norme vigenti. Quasi tutte le organizzazioni (96%) che presentano livelli minimi di perdite di dati sensibili sono esattamente le stesse che devono apportare il minor numero di correzioni ai meccanismi di conformità necessari per superare le verifiche normative. Al contrario, la maggioranza di aziende (64%) con un elevato tasso di perdite di dati sensibili sono le stesse che denunciano mancanze rilevanti sul fronte della conformità.

Le competenze chiave identificate nel presente studio rientrano in tre categorie: struttura e strategia organizzativa, customer intimacy ed eccellenza operativa. Prendendo in esame le aziende Leader, ovvero quelle che presentano la minore quantità di perdite di dati sensibili, rispetto alle realtà più indolenti - i cosiddetti Laggard - che di conseguenza hanno tassi di perdita dati più significativi, è possibile comprendere quanto sia importante definire un numero limitato di policy o di obiettivi di controllo effettuando per contro un numero superiore di valutazioni e facendo leva sulla gestione del cambiamento IT per prevenire l'uso o le modifiche non autorizzate.

● I Leader definiscono una media di 30 obiettivi di controllo e conducono valutazioni una volta ogni 19 giorni. Queste aziende subiscono su base annua un massimo di due episodi o meno di perdita di dati e di due casi o meno di carenza normativa.
● I Laggard definiscono una media di 82 obiettivi di controllo e conducono valutazioni ogni 230 giorni. Questa fascia di aziende sperimenta su base annua 13 o più episodi di perdita di dati e 22 o più situazioni di carenza normativa. Lo studio indica, inoltre, che la qualità dei controlli non è importante quanto invece può esserlo la loro idoneità rispetto a rischi specifici e la frequenza con la quale questi controlli vengono effettuati. Le aziende che non si avvalgono di controlli adeguati al rischio e che non ne valutano l'efficacia da un punto di vista procedurale e tecnico con una certa frequenza sono più soggette a episodi di furto o perdita di dati. Le realtà aziendali che addirittura non attuano alcun controllo o valutazione sono quelle che subiscono i maggiori tassi di perdita e furto di informazioni.

domenica 6 gennaio 2008

LE TOP 100 DELL'IT

Ecco la classifica - TOP 100 - delle società IT.


1° IBM ITALIA

IBM è una società di innovazione al servizio delle aziende e delle istituzioni di tutto il mondo. La sua strategia è quella di costruire e attuare piani di innovazione insieme con i propri clienti e di perfezionare continuamente il proprio portafoglio di offerta per trasferire loro un reale valore di business.
La IBM ha continuamente rafforzato il suo impegno nello sviluppo delle tecnologie più avanzate: è da quattordici anni la società con il maggior numero di brevetti negli Stati Uniti e detiene primati in ogni area tecnologica, dai microprocessori ai supercomputer, dai server al software per lo sviluppo e la gestione di complesse infrastrutture informatiche.
Allo stesso tempo, la IBM si rivolge ai clienti con un’offerta in cui le componenti di hardware, software e servizi si armonizzano nel più ampio concetto di soluzione che crea e trasferisce valore. L’obiettivo è creare un’azienda integrata end-to-end, inserita in un ecosistema di business costituito da partner, fornitori e clienti e in grado di operare con una struttura a rete gestita in modo dinamico per affrontare nuove opportunità, reagire ai cambiamenti della domanda, aumentare la flessibilità, accelerare l'esecuzione delle operazioni e crescere con profitto.
IBM Italia Spa - Circonvallazione Idroscalo – 20090 Segrate (Mi) – Tel. 02 59611 Fax 02 5962 5937 – email efioravanti@it.ibm.com - www.ibm.com/it


2° ACCENTURE
Accenture è un’azienda globale di consulenza direzionale, system integration & technology e servizi alle imprese. Impegnata a “realizzare l’innovazione”, Accenture collabora con i suoi clienti, aziende e Pubbliche amministrazioni, per aiutarli ad avere performance d’eccellenza.
Grazie alla conoscenza dei diversi settori di mercato e delle dinamiche di business, alle risorse di cui dispone su scala globale e a una comprovata esperienza, Accenture può fare leva sulle persone, le competenze e le tecnologie più adatte ad ogni esigenza.
Accenture conta oltre 158mila professionisti in 49 Paesi. A livello globale, i ricavi netti per l’anno fiscale conclusosi il 31 agosto 2006 ammontano a 16.65 miliardi di dollari.
In Italia nell’anno fiscale conclusosi il 31 agosto 2006 ha registrato ricavi per 798 milioni di euro.
Il giro d’affari del gruppo Accenture in Italia per lo stesso anno è di 900 milioni di euro.
Accenture Spa - Largo Donegani, 2 - 20121 Milano – Tel. 02 77751111 Fax 02 6598076 - email infoitalia@accenture.com - www.accenture.com; www.accenture.it


3° MICROSOFT

Microsoft Italia è parte integrante e attiva della struttura regionale Emea (Europe, Middle East and Africa). Nata nell'ottobre del 1985, ha subito raggiunto e superato i tassi di crescita della stessa Corporation. Attualmente è presente sul territorio italiano con tre sedi principali, a Milano, Roma e Torino, e con altrettante sedi distaccate, a Padova, Napoli e Bologna. Conta 820 dipendenti con un'età media di circa 36 anni, una tra le più basse del gruppo. Negli oltre 20 anni di attività, la filiale italiana di Microsoft è passata attraverso tappe importanti, diventando uno dei protagonisti dell'evoluzione informatica e dello sviluppo del nostro Paese, accompagnando milioni di imprese verso l'innovazione tecnologica. Oggi la società è guidata da Mario Derba, amministratore delegato entrato nel luglio 2007.
Microsoft Srl – Centro Direzionale San Felice – Palazzo A – Via Rivoltana 13 – 20090 Segrate (MI) – www.microsoft.com/italy


4° ALMAVIVA
AlmavivA The Italian Innovation Company è azienda leader di mercato nelle soluzioni di Information technology e Business process outsourcing.
Il Gruppo AlmavivA – a capitale interamente italiano - comprende 18 società con circa 15.000 tra dipendenti e collaboratori che operano in 39 sedi in Italia e 4 all'estero. Il fatturato 2006 è stato di 707 milioni di euro.
L'originalità del progetto industriale di AlmavivA è dato dalla integrazione tra le componenti d’offerta delle diverse società del Gruppo, che vanno dall’Ict al Crm al Bpo a formare gli Information & Communication Services.
Il Gruppo AlmavivA opera su tutto il territorio nazionale e sui mercati esteri. È già presente in Tunisia, Brasile, Romania, Cina e ha in programma di esportare a breve il suo know-how in altri Paesi.
AlmavivA è presente nei settori vitali dell’economia italiana: la Pubblica amministrazione, le telecomunicazioni, i trasporti, l’industria, le banche e le assicurazioni, la Piccola e media impresa.
Il top management del Gruppo vede Alberto Tripi nelle vesti di presidente, Marco Tripi quale vice presidente e amministratore delegato, Giuseppe Cuneo vice presidente Strategie e, infine, Gianni Camisa con la carica di amministratore delegato.
AlmavivA The Italian Innovation Company Spa - Via Luigi Rizzo, 22 – 00136 Roma – Tel. 06 39931 Fax 06 39935775 - email info@almavivaitalia.it; www.almavivaitalia.it


5° HEWLETT-PACKARD
Fondata nel 1939 a Palo Alto (California), dove ha la sede centrale, HP impiega 150.000 professionisti che operano in oltre 170 Paesi. Il fatturato per l’anno fiscale concluso il 31 ottobre 2006 è pari a 91.7 miliardi di dollari.
HP è la più grande azienda It nei mercati consumer e delle piccole e medie imprese, oltre a essere leader nel mercato enterprise. La sua ampia offerta comprende infrastrutture e servizi It, personal computer e dispositivi di accesso, software, nonché soluzioni per l’imaging e il printing.
Ogni anno HP investe in Ricerca e Sviluppo circa 3,6 miliardi di dollari. HP Labs, il polo di ricerca dell’azienda, è impegnato nello sviluppo di nuove tecnologie in grado di influenzare il mercato e favorire nuove possibilità di business.
HP è impegnata in numerose iniziative di responsabilità sociale e ambientale per contribuire allo sviluppo sociale ed economico delle comunità in cui opera e alla salvaguardia dell’ambiente.
L’organizzazione è guidata a livello mondiale da Mark Hurd, presidente e Ceo di HP e in Italia da Luigi Freguia, in qualità di amministratore delegato.
Hewlett-Packard Italiana Srl - Via G. Di Vittorio 9 - 20063 Cernusco sul Naviglio (MI) – Tel. 02 92121 Fax 02 9210.4473 - www.hp.com/it



8° GRUPPO ENGINEERING

Il gruppo Engineering rappresenta una delle realtà italiane nei servizi It destinati alle imprese e alla Pubblica amministrazione ed è leader nella system e business integration, nei servizi di outsourcing, nella consulenza, nello sviluppo di prodotti e soluzioni applicative proprietarie, nella consulenza direzionale e strategica.
A livello di gruppo, Engineering conta circa 3.870 dipendenti, 30 sedi operative in tutta Italia, in Irlanda e a Bruxelles e opera su tutti i segmenti di mercato verticali: finanza, Pubblica amministrazione centrale e locale, sanità, industria, telecomunicazioni, difesa e spazio, utilities e sicurezza.
Engineering svolge un ruolo di leadership nella ricerca sul software in ambito europeo. La direzione Ricerca e Innovazione coordina 200 risorse impegnate in 25 progetti internazionali, operando in un network di 50 partners scientifici e universitari di standing internazionale. La società è inoltre uno dei 13 partners fondativi di NESSI (Networked European System and Services Initiative), la piattaforma tecnologica per il rilancio dell’It in Europa, la cui presidenza, nell’ambito dello Steering Committee, è affidata a Engineering.
Engineering Ingegneria Informatica - Direzione Comunicazioni e Marketing - Via San Martino della Battaglia, 56 - 00185 Roma – Tel. 06 492011 Fax 06 4453278 – email info@eng.it - www.eng.it




10° ATOS ORIGIN

Atos Origin è un’azienda internazionale leader nel mondo dei servizi globali di Information technology con ricavi annui di 5,4 miliardi di euro e 50.000 dipendenti in 40 Paesi del mondo. La strategia dell’azienda consiste nel rafforzare la propria presenza, già forte e consolidata, in tutti i principali mercati europei e nel fornire un ampio portfolio di servizi in America e in Asia.
Atos Origin supporta i propri clienti nel tradurre gli obiettivi strategici in risultati concreti fornendo soluzioni It di valore, robuste e affidabili, anche in ambienti complessi.
Partner ufficiale It dei Giochi Olimpici a livello mondiale, Atos Origin opera, in Italia, con un team di circa 2.700 professionisti e collabora con oltre 500 clienti, offrendo servizi in ambito consulenza, systems integration (e application management), managed operations, congiuntamente a un portafoglio di soluzioni integrate per tutti i principali settori del mercato.
Atos Origin ha sede a Roma, Milano, Pont-Saint-Martin (AO), Torino, Napoli e Palermo ed è conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2000 per il Sistema di Gestione per la Qualità. Il Centro di Sviluppo Software di Napoli ha ottenuto nel dicembre 2003 l’attestazione di conformità al SW-CMM v 1.1 Livello di Maturità 3.
Atos Origin - Sede Legale Viale Carlo Viola, 76 - 11026 Pont-Saint-Martin (AO) - Tel. 0125 810201 Fax 0125 810200; Direzione Generale Italia Via Riccardo Morandi, 32 - 00148 Roma (RM) - Tel. 06 83074201 Fax 06 83074200; Sede di Milano Piazza IV Novembre, 3 - 20124 Milano (MI) - Tel. 02 667221 Fax 02 66722800 – email gmit-info@atosorigin.com - www.atosorigin.com; www.atosorigin.it


16° CEDACRI
Il Gruppo Cedacri è il più importante polo italiano di servizi di outsourcing informatico per il settore bancario e istituzioni finanziarie.
E’ una realtà pronta a soddisfare le esigenze di oltre 150 clienti con un patrimonio di risorse umane di 813 dipendenti, investimenti annui in ricerca e sviluppo di oltre 18,5 milioni di euro e un fatturato di 195 milioni di euro nel 2006, che garantiscono solidità, continuità e innovazione costante dei servizi.
L’offerta è molto articolata: outsourcing completo e service verticali, facility management, soluzioni software e collaborazioni strategiche, disaster recovery e business continuity. Inoltre, attraverso la società controllata C-Global, Cedacri fornisce servizi di back office (sistemi di pagamento, tesoreria enti, titoli e finanza, estero amministrazione del personale, segnalazioni agli organi di vigilanza, centrale rischi, contabilità, banca virtuale), gestione documentale, gestione di Pos e Atm, call center, Web farm, logistica e gestione comunicazioni alla clientela.
Cedacri - Via del Conventino, 1 - 43044 Collecchio (PR) - Tel. 0521 8071 Fax 0521 807901- email relazioni.esterne@cedacri.it - www.cedacri.it

20° GRUPPO ZUCCHETTI
Con oltre 1.600 addetti, una rete distributiva che supera gli 800 Partner sull'intero territorio nazionale, più di 450.000 procedure installate presso oltre 50.000 clienti, il Gruppo Zucchetti è in grado di soddisfare le esigenze di: “aziende di qualsiasi settore e dimensione, banche e assicurazioni”, con soluzioni Hr per la gestione del personale, gestionali per Pmi ed Erp per medie e grandi aziende, corporate portal e Crm, strumenti di Business Intelligence, progetti e-business e così via; “professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro, avvocati, curatori fallimentari), associazioni di categoria e CAF”; “Pubblica amministrazione locale e centrale”, con un sistema Web nativo (disponibile anche in Asp) per la gestione integrata dell'ente, portali interattivi, servizi a domanda individuale, Erp per aziende pubbliche e via dicendo.
Il Gruppo Zucchetti, inoltre, offre: sistemi hardware e software per il controllo accessi e la videosorveglianza (anche per gli stadi); soluzioni per la gestione privacy e l'archiviazione documentale; servizi informativi editoriali on-line; server farm per hosting, housing, co-location..., stampa digitale e postalizzazione on-line e altro ancora.
Gruppo Zucchetti - Via Solferino, 1 - 26900 Lodi - Tel. 0371 5942444 Fax 0371 5942520 – email market@zucchetti.it - www.zucchetti.it

22° CSE – CONSORZIO SERVIZI BANCARI
Il CSE – Consorzio Servizi Bancari fornisce outsourcing globale a oltre 60 utenti fra Banche Popolari, Casse di Risparmio, BCC, filiali italiane di banche estere, banche specialistiche nell’area finanza e/o nella multicanalità, SIM, SGR e Società di Cartolarizzazione per oltre 155 miliardi di euro di volumi intermediati, 8 milioni di clienti, 12 milioni di transazioni giornaliere e 500.000 utenti che operano sui canali virtuali.
L’offerta di outsourcing è affiancata da attività di consulenza funzionale e organizzativa, finalizzata all’ottimizzazione dei processi, e di formazione. L’offerta si completa poi da nuovi servizi fra cui il processing-outsourcing, l’help desk tecnologico e funzionale, il fleet management Pos e Atm e il facility management.
Il CSE propone inoltre l’outsourcing verticale di servizi, la fornitura di procedure e/o di parti del sistema informativo oppure la partnership per la progettazione e la realizzazione di progetti, per i quali sfruttare la complementarietà delle competenze dei due partner.
CSE - Consorzio Servizi Bancari Soc. Cons. A R.L. - Via Emilia, 272 - 40068 San Lazzaro Di Savena (BO) - Tel. 051 4991000 Fax 051 6255762 – email segreteria@csebo.it - www.csebo.it


23° GRUPPO TEAMSYSTEM LINCE
Costituito nel luglio 2006, il Gruppo TeamSystem Lince è leader in Italia nei servizi gestionali per le imprese e i professionisti. Con un fatturato 2006 di 131 milioni di euro, il Gruppo impiega oltre 1.000 persone, ha 75.000 clienti, 25 filiali e una rete di circa 500 software partner selezionati e competenti distribuiti sull’intero territorio nazionale, oltre a 100 agenti di vendita.
Il Gruppo opera con una visione di convergenza tra il software gestionale e i contenuti su due fronti: da un lato i contenuti formativi (training & education, editoria tradizionale ed elettronica, banche dati); dall’altro i contenuti di carattere economico e commerciale (con particolare riferimento agli indici di solvibilità delle controparti). TeamSystem, è la società del Gruppo che si occupa dei prodotti software Erp e gestionali rivolti alle piccole e medie imprese, ai professionisti (commercialisti, consulenti del lavoro e avvocati) e alle associazioni. I gestionali di TeamSystem, con oltre 4.000 installazioni, sono Gamma Enterprise – The eXtended ERP Platform e Gamma Sprint per le piccole imprese.
Gruppo TeamSystem Lince - Sede Legale Via Corso Vittorio Emanuele II, 22 - 20122 Milano - Sede Amministrativa Via Giordano Bruno, 18 – 60019 Senigallia (AN) - Tel. 071 79081 Fax 071 7908340 - email marketing@teamsystem.com – www.teamsystem.com


24° INFRACOM
L’integrazione tra la competenza di processo e la dimensione trasversale della tecnologia e dell’innovazione è la chiave del successo dell’originale modello Infracom, già affermatosi con decisione nei territori e nei mercati in cui è stato applicato e in continua espansione.
Infracom infatti copre l’intera catena del valore dell’Ict, basando il proprio modello di business su due pilastri fondamentali: l’It e le Tlc. La capacità di far convergere queste due competenze in un unico interlocutore e la valorizzazione della relazione con il territorio e con le imprese di ogni bacino economico in cui l’azienda opera, fanno di Infracom una realtà unica in Italia.
L’offerta Infracom di servizi integrati spazia dalla connettività su infrastrutture proprietarie alla consulenza e allo sviluppo di applicativi, fino al full outsourcing, articolandosi con specifiche competenze e know how per i principali mercati di riferimento: industria, banche, assicurazioni, Pubblica amministrazione, mobilità, sanità, ambiente e turismo.
Infracom Italia Spa - P.le Europa, 12 - 37135 Verona - Tel. 045 82714 11 Fax 045 82714 99 – email info@infracom.it - www.infracom.it



26° VISIANT

Visiant è una realtà italiana leader nell'offerta completa di soluzioni e servizi nell'ambito dell'Information & communication technology.
Attraverso una struttura solida e flessibile di più di 1.000 persone garantisce alle imprese pubbliche e private la copertura del processo di sviluppo tecnologico-organizzativo.
La sua offerta ampia e specializzata per business unit copre le principali aree dell'Information & communication technology: enterprise, sicurezza e architetture It, outsourcing, Web e comunicazione. La divisione Consulting consolida le competenze di alto livello delle singole aree per offrire ai clienti un servizio di consulenza e gestione dei processi che hanno un impatto sull'organizzazione e sulla tecnologia.
Il valore della produzione di Visiant nel 2006 è stato di 122 Mln di euro, con una crescita del 28% rispetto all'esercizio precedente.
Visiant Spa - Via Milanese 20 – 20099 Sesto San Giovanni (MI) - Tel. 02 2410271 Fax 02 241027290 - www.visiant.it

28° CA
CA è la principale società mondiale di software per la gestione delle infrastrutture informatiche aziendali. La tecnologia e la competenza consulenziale di CA aiutano le imprese a gestire i sistemi in modo efficace, garantire la sicurezza dei dati e governare gli ambienti It in linea con le esigenze di business.
Il futuro dell’It, secondo CA, è rappresentato da una visione definita “Enterprise It Management”, il cui obiettivo è consentire ai clienti di ottimizzare le risorse informatiche a supporto del core business aziendale. Le soluzioni software di CA permettono di gestire efficientemente applicazioni, sistemi, reti, sicurezza, database e tutto ciò che costituisce un ambiente informatico.
CA conta circa 5.800 sviluppatori nel mondo ed è attiva presso le principali organizzazioni preposte alla definizione di standard It.
La strategia di crescita di CA si basa su quattro principi: lo sviluppo di prodotti, le sinergie con i partner, l’espansione internazionale e le acquisizioni strategiche.
CA commercializza le sue soluzioni attraverso la forza di vendita diretta e mediante una rete di distributori, Var, system integrator e service provider certificati.
La divisione Technology Services di CA fornisce consulenza e servizi di implementazione del software, nonché corsi di formazione.
Fondata nel 1976, CA ha sede principale ad Islandia (NY) ed è presente in tutto il mondo.
CA Spa - Pal. Leonardo, Via F. Sforza 3 Milano 3 City - 20080 Basiglio (MI) – Tel. 02 90464 1 Fax 02 90464250 - email marketing.it@ca.com; emea.ccg@ca.com – www.ca.com; www.ca.com/it/

29° SEC SERVIZI
Fondata nel 1972, eroga servizi di application e facility management, hosting, housing, soluzioni evolute di multicanalità, consulenza, formazione e assistenza a istituti bancari e a istituzioni finanziarie.
Il sistema informativo di SEC Servizi garantisce una copertura di qualità su ogni area funzionale utilizzando i migliori prodotti disponibili sul mercato: un sistema informativo altamente evoluto, modulabile e in costante potenziamento.
SEC Servizi gestisce l’operatività di 38 clienti – di cui 21 istituti di credito - per un totale di oltre 1.000 sportelli bancari, 300 negozi finanziari e 4.400 promotori finanziari, con una media complessiva di oltre 14,5 milioni di transazioni giornaliere.
Ottimizzazione dei processi, riduzione dei costi e servizi altamente innovativi fanno di SEC Servizi un outsourcer di riferimento per il mercato bancario in grado di offrire servizi verticali o di full outsourcing.
SEC Servizi - Società Consortile per Azioni - Via Transalgardo, 1 - 35129 Padova - Tel. 049 2297411 Fax 049 2297550 – email info@secservizi.it - www.secservizi.it

30° CAPGEMINI
Capgemini, quotata alla Borsa di Parigi (Cap Gemini SA), è la più grande multinazionale di consulenza, Information technology e outsourcing di origine europea.
La Collaborative Business Experience rappresenta per la società il modo di lavorare insieme ai clienti: sviluppare con loro relazioni efficienti e leali per aiutarli a raggiungere, nel più breve tempo possibile, risultati migliori e misurabili; questo è per Capgemini il fattore distintivo.
Il Gruppo Capgemini, presente in più di 30 Paesi nel mondo, ha registrato nel 2006 ricavi per 7,7 miliardi di euro e conta su una rete di 80.000 professionisti.
L’offerta Capgemini Italia è orientata prevalentemente verso cinque settori di business: financial services, energy & utilities, manufacturing & high tech, public administration, telecom media & entertainment.
Capgemini Italia ha riportato nel 2006 un fatturato pari a 98 milioni di euro con 1.300 professionisti dislocati nelle sedi di Roma, Milano, Torino, Napoli, La Spezia e Bergamo.
Capgemini Italia Spa - Via Di Torre Spaccata, 140 - 00169 Roma - Tel. 06 231901 Fax 06 23190398 - email capgeminicommunication.it@capgemini.com - www.capgemini.com

31° INSIEL
Insiel da oltre trent’anni progetta soluzioni It di avanguardia per le Pubbliche amministrazioni centrali e locali, la sanità e i servizi pubblici locali. Sono i suoi 700 esperti e oltre 1.500 clienti a farne oggi un leader di mercato. Progettare, realizzare e gestire sistemi informativi per agevolare il lavoro e la qualità della vita, far uso della tecnologia per fornire servizi utili ai cittadini, rendere concreta e fruibile l’innovazione in un mondo che cambia sempre più in fretta sono da sempre le sue linee guida. I numerosi progetti di successo sono frutto di un adeguato mix di competenza, tecnologia, riuso di soluzioni, system integration e orientamento al cliente
Tra i vari clienti: Camera dei Deputati, Ministero della Difesa, Ministero della Giustizia; 15 regioni; 18 province; oltre 900 comuni e altri enti locali; oltre 300 Aziende sanitarie e ospedaliere, Centrali operative 118.
Insiel Spa - Via San Francesco d'Assisi, 43 - 34133 Trieste - Tel 040 3737111 Fax 040 3737333 - email info@insiel.it - www.insiel.it

32° PRIDE GROUP

Il Gruppo Pride, fondato verso la fine degli anni Ottanta, si colloca tra le principali aziende informatiche in Italia, ed è leader nel mercato italiano dei sistemi di telecomunicazione.
Pride coniuga la sua storica vocazione per le telecomunicazioni con il più recente sviluppo dei mercati “diversificati”: energy & utilities, industry e finance.
Nel mercato telecom & media, Pride annovera tra i suoi clienti tutti i principali operatori nazionali per la telefonia sia di rete fissa che mobile, unitamente ai costruttori leader del settore.
Nell’ambito della sua strategia di espansione all’estero l'azienda ha recentemente acquisito clienti chiave sia in Spagna che nel Regno Unito.
Pride offre un’ampia gamma di servizi professionali nelle aree di consulenza, system integration, servizi e outsourcing, e anche una suite completa di prodotti proprietari, per le aziende di telecomunicazioni e utilities.
Pride Group - Via Cechov 48 – 20151 Milano – Tel. 02 300121 Fax 02 38007513 – email contact@pride.it - www.prideict.com

37° INFOGROUP
Infogroup è la società di informatica e servizi telematici con sede a Firenze costituita nel 1985 su iniziativa di Banca CR Firenze. E’ specializzata nello sviluppo di prodotti e servizi per il mondo della finanza al quale si rivolge con soluzioni di monetica, e-banking, finance e core banking. In particolare, Infogroup opera per la realizzazione dei sistemi di pagamento, dei progetti di fidelizzazione, della concentrazione di Pos e Atm, dei prodotti basati sull’utilizzo della rete, nonché della progettazione di applicazioni per la consulenza bancaria, il bancassurance, l’informativa finanziaria e per la gestione della contabilità generale, delle partite viaggianti, dell’antiriciclaggio e del controllo della validità dei dati.
La profonda conoscenza dell’ambiente dei sistemi di pagamento ha permesso a Infogroup di progettare soluzioni innovative dedicate allo sviluppo dei processi tecnologici anche negli ambiti e-government, Oil, Gdo e servizi alle imprese.
Infogroup Spa Informatica e Servizi Telematici – via delle Panche, 140 – 50141 Firenze (FI) – Tel. 055 43651 Fax 055 4365603 - email info@infogroup.it; mktg@infogroup.it – www.infogroup.it


38° SAS
SAS è leader incontrastato nel settore del software e dei servizi di Business Intelligence. Oltre 43.000 aziende utilizzano SAS per migliorare le proprie prestazioni di business e incrementare la produttività analizzando enormi quantità di dati. L’utilizzo di SAS da parte di aziende porta a un miglioramento del processo decisionale; relazioni più vantaggiose con clienti e fornitori; aderenza alle normative nazionali e internazionali, progressi nell’ambito del lancio di nuovi prodotti e campagne di marketing. SAS offre tecnologie di data integration, intelligence storage, advanced analytics e Business Intelligence, il tutto all’interno di una piattaforma completa di enterprise intelligence. Oltre a esplicare singolarmente specifiche funzionalità, queste tecnologie rappresentano nel loro insieme un solido approccio metodologico all’Information management facilitando la gestione, elaborazione, analisi e distribuzione delle informazioni.
SAS è presente in Italia dal 1987 con direzione generale a Milano e uffici a Roma, Torino e Venezia-Mestre e conta 358 dipendenti.
SAS - Via Darwin, 20/22 - 20143 Milano - Tel. 02 831341 Fax 02 58113640 Numero verde 800 012921 - email info@ita.sas.com - www.sas.com/italy


44° OPERA21
Opera21 è una delle principali aziende Ict italiane. Nata nel 2003 ha raggiunto le dimensioni di oltre 60 milioni di ricavi e 700 addetti.
Le principali competenze rispondono efficacemente alle esigenze informatiche delle aziende in termini di business integration e optimization, enterprise solution, outsourcing applicativo, di processo e infrastrutturale.

L’offerta si basa sulla profonda conoscenza dei processi di business in particolare per i mercati delle telecomunicazioni, dell’industria manifatturiera, dell’energia, della logistica, del retail, del settore finanziario e con alcune significative esperienze nei settori dei servizi e della Pubblica amministrazione.
Attiva sulle sedi di Milano, Roma, Napoli, Torino, Rovereto, Genova e Madrid, Opera21 ha realizzato due laboratori di innovazione e ricerca nelle sedi di Rovereto e Napoli.
Opera21 Spa – P.le Accursio, 18 - 20156 Milano - Tel. 02 69374.1 – email press@opera21.it - www.opera21.it

47° I.NET
I.Net, quotata in Borsa dal 2000 nel segmento STAR e con ricavi per l’esercizio 2006/07 pari a 75,2 milioni di euro, opera in Italia con tre sedi a Milano, Roma e Brescia. Il gruppo, che conta circa 250 dipendenti, è leader in Italia nelle soluzioni aziendali per la sicurezza informatica, che gestisce grazie anche a una infrastruttura progettata al più alto livello di interoperabilità e sicurezza, e costituita da 3 Business Factory, tra cui quella inaugurata nel novembre 2005 a Milano, la più avanzata in Europa. Grazie a una ricca gamma di servizi di gestione, alle soluzioni orientate alla sicurezza operativa di reti, sistemi e applicazioni informatiche e, infine, alle competenze specialistiche dei propri professionisti e consulenti, I.Net si presenta alle aziende come un partner in grado di salvaguardare e proteggere le loro applicazioni mission critical e di ottimizzarne le prestazioni. Il Gruppo I.Net fa capo a BT Group Plc, e si articola nella capogruppo I.Net Spa (Milano, MTAX - STAR, INE), e in quattro società controllate.
I.Net Spa - British Telecom Group - via Darwin 85 - 20019 Settimo Milanese (MI) - Tel. 02 328631 Fax 02 328637701 – email info@inet.it - www.inet.it

54° COMPUTER VAR
30 anni di esperienza, la partnership con IBM e con gli altri produttori mondiali di It, l’accesso alle tecnologie più evolute e la capacità di integrarle con le soluzioni sviluppate internamente, sono i punti di forza di Computer VAR. La società progetta e sviluppa soluzioni complete per imprese, enti locali, banche e assicurazioni. L’offerta nasce dalla profonda conoscenza del mercato, integrata con le competenze tecnologiche. Da sempre i consulenti Computer VAR operano al fianco delle aziende di ogni settore, ne conoscono a fondo processi e metodologie operative, accompagnano gli imprenditori nelle scelte migliori per far crescere le loro attività. La proposta Computer VAR raggiunge l’eccellenza nei settori abbigliamento, arredamento, calzature, distribuzione, vitivinicolo. La società opera in tutta Italia con un network che riunisce aziende Ict contraddistinte dai loghi puntoe, punto di riferimento per chi vuole un partner globale con il vantaggio della vicinanza territoriale.
Computer VAR Spa - Via Giuntini 40- 50053 Empoli (FI) – Tel. 0571 9988 Fax 0571 998062 – email info@computervar.it - www.computervar.it

57° EXPRIVIA
Exprivia pone le sue fondamenta su un patrimonio di competenze, un elevato know-how tecnologico e una esperienza maturata con oltre 20 anni di presenza costante nell’Information technology per i mercati bancario e finanziario, industriale, telecomunicazioni, Pubblica amministrazione e sanità.
L’offerta di Exprivia si focalizza su centri di competenze orizzontali per tutti i mercati di riferimento in ambito Erp, Business Intelligence, Eai, Knowledge management, Facility management, videoconferenza, riconoscimento vocale e sicurezza.

  1. A completamento della propria offerta, la società propone anche soluzioni proprietarie verticali per il mercato bancario (per il presidio del rischio di credito), per le trading room, per la radiologia e medicali e per il trattamento di informazioni non strutturate.

Fin dalla sua nascita, Exprivia ha sempre guardato al futuro, alla costante ricerca di soluzioni che sapessero anticipare i trend di mercato, per proporre ai clienti tecnologie software in grado di migliorare i propri prodotti e servizi.
Questa visione strategica, unita alla conoscenza delle specifiche esigenze di ogni singolo interlocutore, al sistema di offerta verticale e alla capacità di gestire progetti complessi grazie a un reparto di ricerca e sviluppo di eccellenza internazionale, costituiscono gli elementi distintivi del gruppo.
Quotata al segmento MTA di Borsa Italiana, Exprivia conta attualmente un team di oltre 700 persone.
Exprivia - Sede Legale: Via Adriano Olivetti s.n.c. – 70056 Molfetta (BA) - Tel. 080 3382070 Fax 080 3382077 – email info@exprivia.it - www.exprivia.it

59° SISTEMI
Sistemi Spa sviluppa pacchetti gestionali standard rivolti agli studi professionali dei commercialisti e dei consulenti del lavoro e alle piccole e medie imprese.
Per ogni mercato, Sistemi propone un prodotto mirato che rappresenta un sistema informativo completo, in grado di gestire tutte le problematiche tipiche: eSolver, soluzione gestionale integrata e integrabile per la gestione aziendale; Spring, soluzione gestionale per la Pmi; PROFIS, soluzione gestionale e servizi fiscali; JOB per l'amministrazione del personale e STUDIO ideale per l’amministrazione e la gestione dello studio professionale.
La distribuzione e l’assistenza locale sono garantite, in tutta Italia, dalla rete distributiva, composta da partner e concessionari. Per garantire l’ottimo livello di servizio richiesto, Sistemi fornisce ai partner supporti formativi/informativi e applicazioni telematiche centralizzate di gestione delle richieste di assistenza.
La società vanta 30 anni di presenza sul mercato Ict con oltre 221 specialisti presenti negli uffici di Torino e dispone di una rete distributiva di 117 partner su tutto il territorio nazionale. Sistemi, con più di 25.000 realtà che utilizzano le proprie soluzioni, ha raggiunto nel 2006 un fatturato pari a 46 milioni di euro. (+12% rispetto all’anno precedente).
Sistemi Spa - Via Antonelli, 10 - 10093 Collegno (TO) – Tel. 011 40.19.650 Fax 011 40.19.676 – email marketing@sistemi.com - www.sistemi.com

62° FINCONS GROUP
Fincons Group, tra le principali realtà italiane a dimensione europea, è un partner di riferimento nel panorama Ict nell’ambito della consulenza, della progettazione e dello sviluppo di applicazioni core business, delle soluzioni enterprise e dell’application management. Grazie alla rete dinamica di aziende controllate che ne compongono la struttura (600 risorse – 40 mil. euro fatturato 2006), Fincons Group garantisce una capacità progettuale e metodologica tipica della grande azienda e la flessibilità e la specializzazione delle piccole realtà. Tramite la sua rete di aziende in Italia, Svizzera e Romania, Fincons Group supporta i propri clienti lungo l’intera catena del valore attraverso la fornitura di servizi e l’introduzione di soluzioni innovative che garantiscono alte performance di business coprendo l’intero processo di sviluppo, sia in termini di tecnologia che di revisione dei processi.
La capacità di rispondere con soluzioni concrete alle specifiche esigenze di ogni settore di business fanno di Fincons Group una realtà leader nella progettazione e nell'implementazione di soluzioni Web based d’avanguardia di forte impatto strategico rivolte in particolare ai mercati banking, insurance, media e editoria, food, chemicals, utilities, Pubblica amministrazione e sanità.
Fincons Group - Centro Dir. Colleoni Pal. Orione 2 V.le Colleoni, 15 - 20041 Agrate Brianza (MI) – Tel. 039 657081 Fax 039 6570877 – email consor@consor.it - www.fincons.it



64° GRUPPO FORMULA
Gruppo Formula è una delle maggiori realtà dell'informatica in Italia, con otto sedi sul territorio nazionale, e più di 800 installazioni di successo nelle maggiori aziende italiane.
Al suo storico Erp Diapason, affianca DiapasonX, basato sull’innovativa architettura tecnologica recentemente adottata da Formula, frutto di una consolidata partnership strategica con il gruppo internazionale SAGE.
La versatilità del sistema e la produttività dell’ambiente di sviluppo fornito con DiapasonX ha reso possibile la predisposizione di soluzioni su misura per oltre 20 settori industriali.
Oltre ai verticali di mercato, DiapasonX è complementato da numerose altre soluzioni specialistiche quali: Business Intelligence, Kpi e cruscotti direzionali, consolidato di bilancio, configuratore e schedulatore, Crm, tesoreria e cespiti, supply chain, logistica avanzata.
Le soluzioni Formula sono rivolte sia al mercato enterprise che al mercato della piccola e media impresa (Pmi).
Gruppo Formula Spa - Via G. di Vittorio 10 - 20094 Corsico (MI) – Tel. 02 45104.111 – email marketing@gformula.com - www.gformula.com


70° INAZ

Inaz è una delle più significative realtà nel panorama nazionale del software e servizi It. La sua offerta e le sue competenze, in linea con la continua evoluzione delle normative, si sposano con le piattaforme tecnologiche più diffuse ed evolute, grazie a una costante innovazione tecnologica, contenuti, servizi e attenzione al cliente.
Inaz offre software per l’amministrazione e gestione risorse umane, servizi di elaborazione buste paga e formazione su tutto il territorio nazionale; fornitore di riferimento per le maggiori aziende di tutte le aree commerciali, industriali e di servizi, oltre che per Pubblica amministrazione e studi professionali.
E’ una realtà che combina una forte competenza normativa ed economica, un know-how applicativo di alto livello. Per questo è il partner ideale per lo sviluppo di una cultura delle Human resources e della gestione del personale, cui aziende, istituti di formazione e ricerca e università possono fare riferimento. Inaz è Gold Certified Partner Microsoft.
Inaz Srl Società Unipersonale - Viale Monza 268 - 20128 Milano - Tel. 02 277181 Fax 02 2047655 – email info@inaz.it - www.inaz.it

71° ADOBE SYSTEMS ITALIA
Adobe rivoluziona il modo in cui il mondo utilizza le idee e le informazioni. Da oltre vent’anni, le tecnologie Adobe contribuiscono a ridefinire le comunicazioni per le persone e per le aziende e fissano nuovi criteri per la produzione e la distribuzione di contenuti ovunque e in qualsiasi momento. Dalle immagini per la stampa, ai video e i film, fino ai contenuti digitali dinamici per vari tipi di supporti, l’impatto delle soluzioni Adobe è evidente per le aziende e per tutti coloro che creano, visualizzano o gestiscono le informazioni. Le potenzialità tecnologiche di Adobe, attraverso i formati Pdf e Flash, e la pervasività dei programmi Adobe Reader e Flash Player, già disponibili su centinaia di milioni di computer, telefoni cellulari e dispositivi mobili nel mondo, consentono di migliorare le modalità di creazione, gestione e distribuzione delle informazioni.
Una reputazione di eccellenza e un’ampia offerta di soluzioni fanno di Adobe una delle più importanti e diversificate aziende di software nel mondo.
Le soluzioni Adobe vengono utilizzate dalle principali aziende e organizzazioni in diversi segmenti di mercato, quali editoria, Pubblica amministrazione, società finanziarie, telecomunicazioni, istruzione.
Adobe Systems Italia Srl - Centro Direzionale Colleoni, Pal. Taurus A3 - Viale Colleoni, 5 - 20041 Agrate Brianza (MI) - Tel. 039 65501 Fax 039 655050 – email info-italia@adobe.com - www.adobe.com/it

78° NESSPRO ITALY
Da settembre 2007 Selesta Spa. è entrata a far parte del gruppo internazionale Ness Technologies, quotato al NASDAQ, col nome NessPRO Italy Spa..
La società, con oltre venticinque anni di attività, è una delle realtà italiane aventi maggior rilievo nel mondo dell’Information technology, in particolare nel settore delle infrastrutture It per le grandi e medie aziende. La connotazione innovativa delle soluzioni offerte, la capacità di ascolto dei clienti e del mercato, unite alla forte specializzazione raggiunta, rappresentano i fattori determinanti del successo che Selesta ha conquistato sul mercato nazionale e internazionale. Queste caratteristiche verranno mantenute e ulteriormente promosse nel nuovo ambito NessPRO, potendo usufruire di un respiro multinazionale e di adeguate risorse finanziarie.
Selesta Spa fu fondata nel 1981 da Adriano Prefumo e Barry Phillips, che hanno accettato di garantire la loro attività anche nella nuova compagine a fianco del presidente Yoram Michaelis e dell’amministratore delegato Emilio Cremonesi (confermato). La società si caratterizza per: la distribuzione di tecnologie accuratamente selezionate tra quelle riconosciute leader dal mercato e dagli analisti; la fornitura di soluzioni (basate su tali tecnologie) personalizzate sulle esigenze e sugli obiettivi dei clienti; l’utilizzo di metodologie a supporto, frutto dell’esperienza maturata; la competenza e l’esperienza di 130 professionisti dedicati.
NessPRO Italy spa – Via Cantore 8h – 16149 Genova - Tel. 010 642011 Fax 010 415588 – email infoselesta@selesta.com – www.selesta.com


79° QUERCIA SOFTWARE

Quercia Software, società del gruppo Unicredit, fondata nel 1987, offre tecnologie, servizi e soluzioni di electronic banking e di e.business per banche e imprese.
Grazie alla focalizzazione sui propri mercati di riferimento e alla costante ricerca e innovazione tecnologica l’azienda oggi è leader nello sviluppo di soluzioni di Corporate banking interbancario, e-payments, e-ticketing e nei servizi di contact center in multicanalità.
Quercia ha chiuso il 2006 con 30,7 milioni di euro di fatturato (+ 9% rispetto al 2005). Delle linee di business, l’area Sistemi di Pagamento, ha avuto la maggiore crescita grazie all’aumento del parco pos installato (oltre 80.000 terminali gestiti alla data), al piano di migrazione a microcircuito e agli sviluppi nell’ambito della Gdo.
L’obiettivo 2007 è consolidare la crescita dei ricavi e aumentare la presenza sul mercato con il lancio di servizi estremamente innovativi rivolti al mondo dei pagamenti elettronici (con soluzioni per la Gdo compliant con le nuove specifiche Microcircuito e SEPA) al Corporate banking interbancario, come DESQ: Invoice per l’inoltro delle fatture elettroniche sulla rete CBI2. Con i nuovi prodotti Quercia Software intende creare nuovi livelli di efficienza nel rapporto fra imprese e catene di distribuzione e il mondo bancario per creare così valore sul mercato di riferimento.
Quercia Software - Via Monsignor Gentilin 71 - 37132 Verona - Tel. 045 8093311 Fax 045 8093500 – email: info@quercia.it - www.quercia.com

79° SIDI
SIDI Spa è tra i principali fornitori italiani di software e servizi It con 300 addetti, sedi a Milano, Roma, Padova, Torino, 150 clienti attivi con progetti in Italia e all’estero.
Dal 1996 SIDI è certificata da SAP AG come Alliance service partner e Gold Var channel partner.
L’offerta è focalizzata sul mercato Pmi con soluzioni certificate SAP All In One per i settori meccanico, legno e arredi, chimico-plastico, consumer, metallurgico, high tech, utilities, e verso il mercato industria, banche e assicurazioni large enterprise con soluzioni per l’ Human resources (Hr), Business Intelligence, Document ed Enterprise content management.
I servizi SIDI di hosting, infrastruttura, manutenzione applicativa SAP coprono ogni esigenza di qualità e continuità di servizio , sono certificati UNI ES 9001 e, grazie alla partnership con Telecom Italia, sono usufruibili 365/365 con modalità H24.
SIDI – Società Italiana Di Informatica Spa – Sede di Milano: Via A. Maffucci, 10 – 20158 Milano – Tel. 02 377421 Fax 02 37742610 – Sede di Roma: Via Cesare Pavese – 00144 Roma – Sede di Padova: Via Regia, 88 – 35010 Perarolo di Vigenza (PD) – email sidispa@sidigroup.it – www.sidigroup.com

81° ADP ITALIA
ADP, Automatic Data Processing Inc, è la prima società al mondo nei servizi di outsourcing per le Risorse umane. Fondata negli Stati Uniti nel 1949 e quotata al NYSE dal 1961, ADP è attualmente presente in 31 Paesi del mondo, dove elabora servizi per oltre 600.000 aziende clienti e 50 milioni di persone. Con un fatturato di oltre 8,9 miliardi di dollari, ADP è tra le prime dieci società informatiche del mondo ed è il punto di riferimento per la gestione innovativa dell’amministrazione del personale e delle Risorse umane.
ADP Italia, pioniere di questo mercato sul territorio nazionale, è presente da oltre 35 anni e serve più di 450 aziende clienti di ogni settore e dimensione, sia locali che multinazionali. L’ampia gamma di soluzioni ADP, frutto di una consolidata competenza Hr e informatica, è stata studiata per ottimizzare la gestione di tutti i processi della Direzione del personale e delle Risorse umane.
ADP Italia conta su una struttura locale articolata e altamente specializzata di oltre 250 persone: consulenti del lavoro, amministrativi, Hr, tecnici informatici, che lavorano quotidianamente per l’erogazione dei servizi al cliente per garantire continuità, semplicità e qualità del servizio.
ADP – GSI Italia Spa - Viale Giulio Richard 5/A - 20143 Milano - Tel. 02 891731 Fax 02 82155288 – email contact.italia@it.adp.com; www.it-adp.com


85° GRUPPO COMDATA
Il Gruppo Comdata realizza una modalità di outsourcing innovativo, in grado, attraverso l’integrazione di consulenza specialistica, strutture operative di eccellenza e tecnologie evolute, di anticipare le esigenze del cliente e proporre modelli di re-ingegnerizzazione dei processi che portano valore e trasformazione al business aziendale.
Sin dalla sua nascita (1987), Comdata ha registrato una continua crescita di fatturato raggiungendo i 130 milioni di euro nel 2006, con una previsione per il 2007 di circa 200 milioni di euro.
Nelle sue sedi localizzate su tutto il territorio nazionale (Torino, Milano, Roma, Ivrea, Scarmagno, Asti, Monza, Cernusco SN, La Spezia, Padova, Trieste, Pomezia, Olbia, Cagliari, Caserta, Palermo), il Gruppo Comdata impiega attualmente circa 3.700 dipendenti.
L’insieme delle società del Gruppo Comdata propone un’offerta completa che va dall’infrastruttura tecnologica su cui poggiano le applicazioni, alla loro gestione e integrazione, fino all’outsourcing di interi processi di business e al Business process transformation.
Comdata - Via Carlo Alberto 22/A - 10123 Torino – Tel. 011 5071000 Fax 011 5071001 – email sales@comdata.it - www.comdata.it


91° INFOR
Infor offre soluzioni software alle aziende fortemente orientate all’innovazione. Costruite intorno all’esperienza di molti dei propri clienti, le soluzioni Infor aiutano le aziende di ogni dimensione a cogliere le opportunità di un mercato globale in costante evoluzione. Sono oltre 70.000 i clienti al mondo, che usano le funzionalità costruite per affrontare le principali sfide in ogni area di business (Customer relationship management, Enterprise asset management, Enterprise resource planning, performance management e Supply chain management …). Tra i fattori distintivi emerge un limitato livello di personalizzazione e tempi di implementazione ridotti. Le soluzioni Infor nascono con l’intento di proteggere e ottimizzare l’investimento del cliente e garantiscono il minor Tco di mercato (ricerca Abeerdan dicembre 2006).Open Service-Oriented Architecture (Soa) è il framework delle soluzioni Infor che consente di trarre vantaggio dai nuovi prodotti e dagli upgrade delle soluzioni esistenti.
Infor Global Solutions Italia - Via Torri Bianche, 9 - 20059 Vimercate (MI) - Tel. 039 69941 Fax 039 6994289- email: marketing-italia@infor.com - www.infor.com


92° TERASYSTEM
Il Gruppo Terasystem è uno dei principali system integrator italiani: il primo per dimensioni, valori e importanza tecnologica e architetturale nell’ambito del data storage. Attraverso le società Terasystem e BSC, il Gruppo è in grado di affiancare le aziende medie e grandi nello sviluppo e realizzazione di progetti a 360 gradi nell’Ict. Forti dell’indipendenza di un vero system integrator, gli oltre 200 tecnici e consulenti del Gruppo mettono a disposizione dei clienti la propria pluriennale esperienza per ricercare sempre la migliore soluzione atta a soddisfare le loro esigenze di business.
Le aree di eccellenza delle società del Gruppo spaziano dal data storage alla progettazione e gestione di infrastrutture tecnologiche, di middleware e di sistemi Erp, gestione dei servizi It, networking avanzato, ambienti wireless, sistemi di messaging, sicurezza e service level management, oltre agli ambiti legati a sviluppo applicativo, siti e sistemi Web, content management, document management e business consulting.
Parte del Gruppo è anche AllStorage, il distributore a valore aggiunto che mancava nel panorama italiano. Con spirito pioneristico, il Gruppo Terasystem fa dell’innovazione un elemento portante della propria missione, finalizzata sempre a realizzare un vantaggio competitivo per il successo dei propri clienti.
Terasystem Spa - Via Mentore Maggini 50 - 00143 Roma - Tel. 06 51957867 Fax 06 51957870 - email info@terasystem.it – www.terasystem.it

93° PTC
In Italia, PTC è presente dal 1992 con tre sedi (Milano, Torino, Bologna) e con 60 dipendenti, di cui 30 specialisti dedicati al supporto tecnico.
Oltre alla rete commerciale diretta focalizzata sui Key accounts, PTC dispone di un’articolata rete di vendita indiretta dislocata su tutto il territorio nazionale.
PTC si avvale, inoltre, della collaborazione di tre Certified training partner e una rete di Enterprise consulting partner (Ecp), partner e system integrator focalizzati sulle implementazioni delle soluzioni PTC in ambito sviluppo prodotto.
PTC Italia annovera circa 4.000 clienti, con oltre 16.000 installazioni MCAD e 16.500 Windchill. Tra le principali aziende italiane che utilizzano soluzioni PTC ricordiamo Alenia Spazio, Artsana, Avio, Candy, Dallara, Ducati, ENI, Fiat, Finmeccanica, Gambro, GD, Guzzini, IMA, Iveco, Lamborghini, Luna Rossa, Magneti Marelli, Marchesini, Maserati, Motorola, Olivetti, Piaggio, Pirelli, Saipem, Siemens, SKF, TechnoGym, Teksid, Teuco, TIM, Whirlpool, ZF.
Parametric Technology Italia Srl - Centro Dir. Colleoni – Pal. Sirio 3 – V.le Colleoni 5 20041 Agrate B.za (MI) – Tel. 039 65651 Fax 039 6565680 – email infomarketing@ptc.com - www.ptc.com



94° GRUPPO DATEL

Il Gruppo DATEL opera nel settore Information technology attraverso la consulenza informatica, lo sviluppo e fornitura di software, i servizi di gestione applicativa in outsourcing.
Fornisce soluzioni applicative “chiavi in mano” altamente personalizzate grazie a conoscenze ed esperienze su varie piattaforme tecnologiche.
L’area finanza rappresenta il settore con la maggiore copertura di soluzioni applicative (soluzioni modulari e integrate per la gestione del rischio di credito, sistemi di incasso e pagamento, e così via). Nell’area della fiscalità locale e tesoreria enti vengono erogati servizi specializzati per la gestione dei tributi/entrate rivolti a banche/agenti della riscossione.
Ha inoltre maturato negli anni una significativa esperienza nei servizi di system integration, application management, downsizing e adeguamento tecnologico di sistemi legacy verso piattaforme “open”. Le principali referenze provengono dai più grandi gruppi bancari italiani e da importanti aziende industriali.
Gruppo DATEL - Corso Roma, 5 – 51016 Montecatini Terme (PT) - Tel. 0572 911720 Fax 0572 770278 – email segreteria@gruppodatel.it - www.gruppodatel.it

96° BETA 80 GROUP
Nata nel 1986 su iniziativa di un gruppo di ingegneri, Beta80 Group è oggi una holding con la prerogativa di integrare le soluzioni tecnologiche più funzionali ai modelli di business dei clienti, contribuendo al loro vantaggio competitivo.
Beta80 Group affianca i propri clienti nell’analisi dei processi, mediante lo sviluppo di applicazioni con prodotti e strumenti avanzati e la capacità di gestire, mantenere e presidiare tali applicazioni. Questa filosofia ha trasformato una piccola società in una holding che registra un fatturato in costante crescita: 22,5 milioni di euro è il consolidato 2006. Mentre di circa 25,2 milioni di euro è la previsione di chiusura per il 2007.
Le soluzioni e i prodotti Beta80 coprono diverse aree di competenza: business solutions; enterprise Ict management; Supply chain solutions e managed & professional services.
Beta 80 Group - Via Socrate, 41 - 20128 Milano (Mi) - Tel. 02 252021 Fax 02 25202830 – email marketing@beta80group.it - www.beta80group.it